Condannata ad 8 mesi di reclusione la mamma del bimbo romeno di 4 anni morto nel 2009 in pieno centro cittadino

20 gennaio 2015 Cronaca
#bambino
#incidente
#mamma
#sentenza
#tribunale

tribunale_messina

L’inchiesta stabilì sin da subito che la tragica fatalità, che portò alla morte il piccolo Mirko colpito alla nuca dallo specchietto di una Twingo in via Santa Cecilia, era da imputare alla donna alla guida dell’auto. A processo arrivò anche la giovane madre rom, ospite del campo nomadi cittadino, per la quale il PM aveva chiesto una pena severissima, accusandola di aver lasciato incustodito il bambino. Oggi, il giudice monocratico Scolaro le infligge la pena più lieve, sulla scorta dell’arringa del difensore l’Avvocato Giovanni Mannuccia.