Il Wwf presenta un relatore di eccezione sul tema del terremoto, pensando al Ponte

Un’occasione per riflettere del territorio, dello Stretto e di altre storie. E’ il titolo dell’intervento di Mario Tozzi, geologo, ricercatore del CNR, autore e consulente di programmi Rai, che verrà presentato da Gaetano Benedetto, condirettore del WWF Italia, domenica 28 dicembre 2008 alle 11.30 nell’Aula Magna della Facoltà di Scienze dell’Università di Messina, in occasione del centenario del terremoto di Messina e Reggio Calabria. Il WWF Italia in questa occasione ricorda che l’area dello Stretto di Messina è considerata e riconosciuta universalmente come l’area a più alto rischio sismico del Mediterraneo. Si calcola che se si ripetesse oggi un sisma di magnitudo analoga a quella del 1908 nella sola Messina, gli edifici che crollerebbero sarebbero il 38%. Questo è il fragile equilibrio di un territorio dove dovrebbe sorgere il ponte sullo Stretto di Messina, progetto che venne aspramente contestato dalle principali associazioni ambientaliste anche per la sottovalutazione del rischio sismico e del delicato equilibrio idrogeologico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*