La Fim Cisl denuncia il massiccio ricorso alla cassa integrazione delle aziende di Messina e provincia

Alla riunione del direttivo della Federazione Metalmeccanici della Cisl Messina si è affrontata la questione della crisi industriale che sta attraversando il territorio messinese e il rischio del massiccio ricorso allo strumento della cassaintegrazione nel 40% delle imprese della provincia. Preoccupazione in tal senso è stata espressa dal segretario provinciale Antonino Alibrandi nella cassa integrazione per cinque settimane per 250 dipendenti delle Acciaierie Duferdofin di Giammoro, azienda che da 13 anni non aveva mai ricorso ad ammortizzatori sociali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*