Imprenditore ucciso a Caronia con due fucilate

Antonino Granza, 41 anni, di Acquedolci, è stato freddato con due colpi di fucile calibro dodici, uno alle spalle e uno alla testa. L’uomo era titolare di una ditta di movimento terra e aveva precedenti penali di lieve entità. L’arma del delitto è stata recuperata e adesso è al vaglio dei Ris di Messina, mentre il corpo di Granza è stato trasportato all’obitorio di Mistretta, dove sarà eseguita l’autopsia. Si tratta del primo omicidio a Caronia a distanza di otto anni: l’ultimo episodio di sangue nel comune tirrenico avvenne infatti nel settembre del 2000.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*