Taormina: manca un catetere, impossibile ricoverare un neonato

I cardiochirurghi dell’ospedale «San Vincenzo» di Taormina hanno rifiutato il ricovero d’urgenza di un neonato di due giorni affetto da «trasposizione dei grossi vasi» a causa della mancanza del catetere «a pompa», necessario per effettuare un delicato intervento al cuore. Il bimbo è stato trasferito d’urgenza in un centro di cardiochirurgia a Bologna. L’episodio si è verificato circa un mese fa, ma è stato divulgato soltanto adesso da Carmelo Mignosa, capo dipartimento della Cardiologia medico-chirurgica pediatrica del «San Vincenzo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*