L’Atm non garantisce un buon servizio agli studenti universitari, il rettore intende revocare la convenzione

11 novembre 2008

Se ne sono accorti tutti. Quasi ogni mattina una folla di studenti rimane diverse decine di minuti in attesa dei mezzi dell’Atm che dovrebbero trasportarli al Polo dell’Annunziata. Il rettore Francesco Tomasello, sollecitato anche dai presidi di Lettere, Veterinaria e Farmacia, ha così dato incarico al direttore amministrativo Giuseppe Cardile di rivedere la convenzione con l’Atm e bandire una gara per l’affidamento del trasporto degli studenti. «Su questo servizio – ha spiegato il rettore in una nota – l’Università ha investito non solo in termini finanziari ma anche in termini di garanzia del reale diritto allo studio.»