Carabinieri sequestrano società a imprenditore affiliato ai Mulè

La compagnia Messina ha posto i sigilli sulle sue due ditte, tra cui la “Presente Calcestruzzi”:Antonino Giannetto, 42 anni, era finito in manette il 13 giugno scorso per concorso esterno in associazione mafiosa, perchè ritenuto colpevole di aver taglieggiato sei imprenditori. Imponeva forniture di cemento e lavori di sbancamento per conto del clan del boss di Giostra, anch’egli ormai dietro le sbarre. Il provvedimento è stato siglato dal Gip di Messina su richiesta del sostituto procuratore della DDA Rosa Raffa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*