WikiGreg – pillole di musica dissidente: Seconda Guida ai Festival Italiani

9 maggio 2018 Blog
#estate
#festival
#italia
#musica

Dalla XXIII edizione del Ferrara Sotto le Stelle alla V edizione del Siren Festival di Vasto passando da Udine per la prima edizione de La Festa in Castello alla VI edizione del Color Fest di Lamezia. Qui una seconda guida ai palchi che vi faranno ballare in questa caldissima estate italiana.

La settimana scorsa ci siamo soffermati sui Festival in Sicilia in favore di noi pelandroni che siamo rimasti quaggiù, tra sudore, granite e voglia di lamentarci che non c’è niente, quando in realtà c’è tanto.

L’offerta musicale nella nostra Isola per questa estate è davvero ricca, ma il trend è confermato anche nel resto del Bel Paese, quest’anno particolarmente propenso a offrire alternative praticamente per tutti i gusti.

Non sarà ancora formalmente estate quando partirà la 23 edizione del Ferrara sotto le stelle nella splendida cornice di Piazza Castello, nel cuore della città: si comincia il 5 giugno con l’apertura de The Breeders  ma il clou – non ce ne vogliano – sarà il 13 con l’unica data italiana degli LCD Soundsystem.

Altri nomi in calendario, fino a luglio, i Cigarettes After Sex, Colapesce, i Kasabian e Cosmo – quest’ultimo onnipresente nei calendari estivi.

L’ex leader dei Drink to me, infatti, sarà anche tra i protagonisti del Siren Festival di Vasto, che dal 25 al 29 luglio porterà in Italia, tra gli altri: i Public Image LTD e gli Slowdive, oltre a nomi italiani già affermati come i Bud Spencer Blues Explosion e alcune ventate di freschezza come M¥SS KETA e Mèsa.

Cosmo in giro per il cosmo anche a Locorotondo – in provincia di Bari – insieme in questo caso a nomi come Baustelle e Rodrigo Amarante per il Locus Festival dal 7 luglio al 10 agosto in quel magico angolo di Puglia chiamato Valle d’Itria.

Più a nord Cosmo Cosmo sempre Cosmo, il 13 luglio, per la prima edizione de La Festa in Castello di Udine, con gli Amari e altri special guest per un’unica grande festa nel luogo simbolo della città. Rimaniamo in Friuli tra il 26 luglio e il 7 agosto per il Sexto ‘nplugged, tra intimità e sperimentazione sonora. Ambientato nell’ampio spazio centrale del complesso Abbaziale , sul palco i Mogwai, Rhye e in esclusiva nazionale gli Interpol.

Il Sexto ‘Nplugged di Sesto al Reghena in Friuli. Foto di Francesco Salso

Riscendendo la penisola, però, ritroviamo ancora il prezzemolino Cosmo, headliner il 5 agosto del secondo giorno del Color Fest di Lamezia, che vedrà sul palco, all’Abbazia benedettina anche Zen Circus, Willie Peyote, Frah Quintale e – signore e signori – DONATELLA RETTORE.

Festival vuol dire divertimento sfrenato, vuol dire ballare senza un perché e con la luce negli occhi di chi sa di vivere un’emozione stellare, e per questo è impossibile non citare l’ASTRO festival,  il 30 giugno al Circolo Magnolia di Milano, e per non sbagliare porta Jon Hopkins, Ross From Friends, Gigi Masin e altri nomi “leggerini”.

Da Milano a Torino per chiudere questa infarinatura, perché a fine agosto si smette di danzare e si prendono i fazzoletti per l’unica data italiana dei My Bloody Valentine, nel secondo dei tre giorni del TOdays Festival, che si terrà dal 24 al 26 agosto con nomi pazzeschi perché si parla di War on drugs, Echo and the Bunnymen, Ariel Pink ed Editors.

Ora che forse avete le idee un po’ più chiare guardate il vostro conto in banca e pensateci bene: dove volete investire per il vostro estremo divertimento estivo?