In protesta gli addetti di pulizia dei plessi universitari

26 aprile 2018 Università
#addetti pulizia
#cisl
#protesta
#sit-in
#stipendi
#tfr
#uil
#unime
#università

Si è tenuto questa mattina il sit in dei lavoratori del pulimento operanti presso l’Università di Messina davanti alla sede del Rettorato di Piazza Pugliatti. Ad assisterli i rappresentanti di Uiltrasporti e Fisascat Cisl di Messina che già in prima mattina hanno avuto un confronto col nuovo Rettore Salvatore Cuzzocrea che si è fermato a parlare con i lavoratori in protesta garantendo l’impegno dell’Ateneo nel risolvere la vertenza in tempi brevissimi . In tarda mattinata i rappresentanti di Uiltrasporti e Fisascat Cisl sono stati ricevuti dal Direttore Generale dell’Ateneo professoressa Daniela Ruvo che ha garantito direttamente a carico dell’Universita il pagamento delle spettanze del mese di ottobre 2017 già il prossimo 2 maggio mentre resta da verificare la procedura per il saldo del trattamento di fine rapporto .

Ex dipendenti della Coop Sociale Pansino Service del consorzio Manital che ha cessato il servizio lo scorso mese di novembre 2017, sono ancora in attesa del saldo degli stipendi di ottobre e delle spettanze relative al trattamento di fine rapporto . La ditta Pansino consorziata della Manital pur manifestando la piena disponibilità verso le maestranze non ha potuto ottemperare al saldo dei lavoratori per via dei mancati trasferimenti da parte della casa madre che lamenta profonde difficoltà economiche a livello nazionale.

“Ad oggi – dichiarano i sindacati in una nota – sebbene richiesto dallo scorso mese di dicembre, si era riscontrato purtroppo anche il mancato intervento sostitutivo nel saldo delle spettanze da parte della committente Università di Messina e per questo oggi i lavoratori hanno manifestato il loro disagio davanti l’Ateneo chiedendo risposte ai vertici dell’Universita che già in passato per analoghi motivi hanno saldato direttamente le spettanze di agosto e settembre dei lavoratori. Il cambio ai vertici dell’Ateneo ha di certo causato un prolungarsi fisiologico delle pratiche e non mettiamo in discussione l’Universita che si è sempre mostrata disponibile ma ormai è il tempo di risolvere la problematica di queste maestranze che nonostante tutto hanno in questi mesi garantito con senso di responsabilità il regolare servizio di pulimento dei plessi universitari”.

La risposta positiva da parte dell’Universita sul saldo immediato dello stipendio di ottobre è stata accolta positivamente dalle organizzazioni sindacali che evidenziano la disponibilità mostrata dai vertici dell’Ateneo, al quale hanno tuttavia ribadito la necessità di un confronto anche sulle procedure del cambio appalto previsto a fine mese.