De Luca: “La governance del Vittorio Emanuele deve passare esclusivamente al Comune”

#cateno de luca
#elezioni
#teatro di messina
#vittorio emanuele

Lo ha affermato il deputato regionale e candidato sindaco Cateno De Luca nel corso di un incontro con il soprintendente dell’Ente Teatro, Egidio Bernava.

“Nei giorni scorsi grazie ad un mio emendamento nella commisione Bilancio – ha dichiarato De Luca – la Regione ha messo nel capitolo altri fondi in modo da destinare i giusti finanziamenti ad un importante Ente come il teatro Vittorio Emanuele, consentendo di portare avanti la stagione di quest’anno e gravi problemi economici. Questa situazione, che da anni si trascina e mette in difficoltà la più importante istituzione culturale della nostra città, non può però continuare a perpetrarsi, il comune deve avocare a sé la gestione del teatro e la governance deve diventare comunale. Questa è la proposta che farò nelle commissione di merito e in aula nei prossimi giorni. Basta con le anomalie di un Ente – ha proseguito – che ha decine di impiegati amministrativi, nemmeno un orchestrale o pochi tecnici nella pianta organica. Il Teatro deve poter produrre i propri spettacoli ed essere autonomo non può continuare ad essere prigioniero dei costi causati dalle lobby politiche che hanno fatto assunzioni clientelari, e hanno creato voragini economiche utilizzando il teatro come bancomat tramite i propri referenti. La cultura è l’immagine della città, non si può lasciare nelle mani di alcuni politici che secondo le loro esigenze l’utilizzano a proprio comodo. I tanti attori, musicisti, tecnici e maestranze, le molteplici compagnie teatrali della città devono finalmente trovare il proprio spazio e riuscire ad emergere, ci vuole un ‘laboratorio’ culturale teatrale e musicale che sia da volano per gli artisti messinesi”.