MessinAmbiente-MessinaServizi: i lavoratori devono transitare tramite la Srr

14 aprile 2018 Attualità
#lavoratori
#messinambiente
#messinaservizi
#rifiuti
#sindacati

Lo scrive chiaramente la Regione Sicilia al Prefetto di Messina, dando così ragione a quanto da mesi sostengono Cisl Uil e Fiadel che commentano: “Si proceda con urgenza al transito dei lavoratori e chi ha fino ad oggi messo i bastoni tra le ruote si assuma la responsabilità del tempo perso a scapito della cittadinanza e dei dipendenti”.
“Anche la Regione si è espressa chiaramente, mettendo finalmente un punto a mesi e mesi di inutili discussioni, prese di posizioni discutibili e assurde fughe in avanti: i lavoratori di Messinambiente devono transitare alla Srr e poi da questa a MessinaServizi Bene Comune”. Lo affermano i segretari provinciali di Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel Letterio D’Amico, Michele Barresi e Piero Fotia, commentando la nota con cui il dirigente generale dell’assessorato regionale all’Energia, dal quale dipende il dipartimento Acqua e Rifiuti, ha risposto alla stessa Srr. “Il personale, per la sua assunzione, dovrà seguire l’iter indicato dalle linee guida operative emanate dall’Ispettorato Territoriale del lavoro di Messina”, scrive la dirigente regionale del servizio Maria Santa Giunta.
“La risposta che arriva dalla Regione è perentoria e auspichiamo metta definitivamente la parola fine alle polemiche inutili e strumentali che la Cgil ha posto in essere in questi lunghi mesi in cui si è minacciata persino la mobilitazione dei lavoratori, richiesto l’intervento della Prefettura e si sono lanciati strali e pesanti parole contro quella parte del sindacato che ha solo chiesto il rispetto della Legge 9 a tutela dei lavoratori”, commentano i tre segretari.