Chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Bagheria, Di Maio lo scarica

27 febbraio 2018 Sicilia
#bagheria
#di maio
#indagini
#m5s
#sospensione

Patrizio Cinque è accusato di turbativa d’asta, falso, abuso d’ufficio, rivelazione di segreto d’ufficio e omissione di atti d’ufficio, nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Procura di Termini Imerese sulla gestione del palasport comunale, della raccolta rifiuti e su alcuni presunti casi di abusivismo nella località in provincia di Palermo. Mesi fa, all’apertura dell’inchiesta, Cinque si era autosospeso dal Movimento 5 Stelle, con cui era stato eletto. Il candidato premier del Movimento, Luigi Di Maio, a Palermo per la campagna elettorale, commentando la richiesta di rinvio a giudizio, ha affermato come Cinque non sia un “sindaco del Movimento”. L’udienza preliminare è stata fissata per l’11 aprile.