“Caso Antoci”: la replica di Musumeci, che attacca il Pd

14 febbraio 2018 Politica
#antimafia
#antoci
#enti regionali
#mafia
#musumeci
#parco dei nebrodi

Giuseppe Antoci (foto di Enrico Di Giacomo)

“Per tutti gli Enti regionali abbiamo esercitato il diritto allo spoils system, senza alcuna eccezione. Un diritto voluto, tra l’altro, fortemente dal Partito Democratico, che oggi cavalca la polemica elettorale ma ieri non ha ritenuto Antoci valido per un posto in Parlamento, non candidandolo alle Politiche. Come per tutti coloro che sono impegnati nella lotta per la legalità, ho avuto grande rispetto anche per il dottor Antoci, al quale ho testimoniato solidarietà e vicinanza nel mio passato ruolo di presidente della Commissione regionale antimafia, il suo protocollo sarà adottato anche in altri Enti”. Recita così un passaggio della nota del governatore Nello Musumeci, che è intervenuto ufficialmente in merito alle polemiche nate dopo il ricambio ai vertici dei vari Enti regionali, tra cui il Parco dei Nebrodi, guidato fino a ieri da Giuseppe Antoci. Lo stesso Antoci, scampato un paio di anni fa a un attentato mafioso, ha espresso perplessità sulla scelta del presidente della Regione, affermando come mancassero ancora sei mesi alla fine del suo mandato. “Qualcuno starà brindando”, ha aggiunto Antoci nel corso di un’intervista radiofonica.