Dichiarazioni di Crocetta: Navarra minaccia querele, anche alla stampa

29 gennaio 2018 Politica Università

Il Rettore dell’ateneo messinese, candidato alla Camera dei Deputati alle prossime Politiche con il Partito Democratico, in una nota si scaglia, pur senza nominarlo, con l’ex governatore Rosario Crocetta, che aveva commentato come il Pd invece non aveva puntato su di lui, condannato a morte dalla mafia, ma su personaggi come Navarra, nipote del primo boss dei Corleonesi, morto peraltro nel 1958. Navarra, annunciando di non essere disposto a tollerare attacchi su questi temi, ha minacciato querele contro “chi rilascerà dichiarazioni di questo tipo e nei confronti delle testate che daranno spazio a simili considerazioni”.

Di seguito il comunicato integrale del Rettore:

“Noto con rammarico che, addirittura prima ancora dell’inizio della campagna elettorale, personaggi protagonisti del recente passato politico hanno rilasciato dichiarazioni infamanti nei miei confronti, con riferimento alla vicenda che vide coinvolto mio zio. Affermazioni ingiuriose, rilanciate da alcuni organi di stampa. Premetto che la mia posizione su questo argomento è ben nota da tempo: si parla di persone morte prima della mia nascita e ogni collegamento non può che rappresentare una volgare strumentalizzazione. Non sono, però, disposto a tollerare ulteriori attacchi su tali temi. Con estrema chiarezza, pertanto, puntualizzo che presenterò querela contro chi rilascerà dichiarazioni di questo tipo e nei confronti delle testate che daranno spazio a simili considerazioni”.