Il Consiglio Comunale approva la dilazione del piano di riequilibrio da dieci a venti anni

15 gennaio 2018 Politica

Via libera alla rimodulazione del piano da parte dell’amministrazione comunale, in seguito alle novità introdotte dall’ultima legge di stabilità. In caso di approvazione da parte del ministero dell’Interno, i debiti dell’ente verranno spalmati in venti anni, fino al 2033. Soddisfazione è stata espressa dagli assessori Enzo Cuzzola e Guido Signorino, che hanno dichiarato come il processo di rimodulazione del piano verrà condiviso attivamente con il consiglio comunale.