Per la Corte dei Conti la nomina di Patrizia Monterosso è illegittima

Il procuratore della Corte dei Conti in Sicilia, Gianluca Albo, ha stimato in circa 1 milione di euro il danno economico per la nomina, ritenuta illegittima, di Patrizia Monterosso a segretario generale della Regione. La nomina risale al 2012, su iniziativa dell’allora governatore Raffaele Lombardo. Monterosso è stata poi confermata dalla giunta Crocetta nel 2013 e ancora nel 2016. Per il procuratore Albo la nomina è illegittima per la mancata verifica di curriculum tra i dipendenti della Regione.