Assemblea regionale, già quattro inquisiti a venti giorni dal voto

sede_arsQuattro su settanta: questo il numero dei deputati dell’Ars indagati a neanche 20 giorni dalle elezioni. L’ultimo in ordine di tempo, Luigi Genovese, va ad aggiungersi a un elenco inaugurato dall’ex sindaco di Santa Teresa di Riva e Fiumedinisi, Cateno De Luca, accusato di evasione fiscale, e composto da Edy Tamajo,  di Sicilia futura, accusato dai pm di Palermo di aver comprato parte dei consensi ottenuti pagando 25 euro a voto, e Riccardo Savona, eletto con Forza Italia (e in odor di assessorato), indagato per truffe su compravendite immobiliari. Secondo l’accusa lui e la moglie avrebbero “simulato” la vendita di case per intascare il denaro. Una ventina le vittime del presunto raggiro. Infine, da non dimenticare la vicenda che coinvolge Fabrizio La Gaipa, candidato del M5s e primo dei non eletti, arrestato con l’accusa di estorsione.