Lite condominiale rischiò di finire in tragedia, in galera l’autore del tentato omicidio

20 novembre 2017 Cronaca

carabinierimanetteDovrà scontare in carcere il resto della pena, 13 anni complessivi, Giovanni Tricomi, il 53enne che nel 2013 aveva fatto irruzione nell’appartamento del vicino, cominciando a sparare contro l’uomo e la figlia, colpendoli, rispettivamente, a una gamba, all’avambraccio e a un piede. Secondo la sentenza del Tribunale di Messina, Tricomi agì in seguito a dissapori condominiali. Fino alla nuova disposizione dell’Autorità Giudiziaria, aveva scontato parte della pena in regime di domiciliari.