Sassi dal cavalcavia, i due minorenni ammettono tutto

Sono stati interrogati, accompagnati dai legali i due diciassettenni milazzesi arrestati sabato per aver gettato sassi da un cavalcavia dell’autostrada, I due hanno ammesso le responsabilità e hanno dichiarato che anche un terzo ragazzo si trovava con loro, non lo scorso sabato, 11 novembre, ma le volte precedenti. Il gip al termine dell’interrogatorio ha disposto per i due studenti il carcere minorile con l’accusa di tentato omicidio, su richiesta del pm Andrea Pagano. Gli agenti della Polstrada di Barcellona Pozzo di Gotto erano sulle loro tracce da tre settimane, dopo le segnalazioni ricevute in centrale.