Evasione fiscale, arrestato Cateno De Luca

Cateno De Luca

Cateno De Luca

Nemmeno il tempo di festeggiare per il neo deputato regionale, arrestato dagli uomini dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, insieme al fido Carmelo Satta. Devono rispondere del reato di evasione fiscale. Oltre un milione e 750 mila euro la somma sotratta al fisco. De Luca e Satta sono ristretti alla misura degli arresti domiciliari. Attraverso le indagini è stato individuato un complesso reticolo societario facente capo alla Federazione nazionale autonoma piccoli imprenditori ed alla società Caf Fe.Na.Pi.. s.r.l., attraverso i quali De Luca e Satta hanno posto in essere un sistema di fatturazioni fittizie finalizzate all’evasione fiscale. L’inchiesta di Carabinieri e Guardia di Finanza non riguarda solo De Luca e Satta. Sono dieci in tutto gli indagati, tra cui cui amministratori e titolari di altre società. L’ex sindaco di Fiumedinisi e Santa Teresa di Riva si è difeso tramite un video pubblicato sul suo profilo Facebook, in cui, tra l’altro, ha affermato di sapere già dallo scorso venerdì del suo arresto, informato da un parente di un giudice.