Radiofonicamente parlando – il Giornale della Sera

IMG_1361

Francesco Certo

Il giorno della riunione con Ciccio ero abbastanza agitata. Per due motivi: con Ciccio non c’eravamo conosciuti davvero. Sì, aveva passato l’anno precedente in radio ma non era abbastanza per capire come prenderlo, stavolta sarebbe stato diverso. E soprattutto perché mi avevano detto che non avrebbe mai accettato la mia proposta.
Come glielo chiedo? Continuavo a dirmi.
Appena è arrivato in radio mi ha ricordato il motivo per cui era saltato fuori il suo nome: l’estrema gentilezza nei modi e nelle parole. Ciccio sarebbe stato perfetto per questo ruolo.
I dubbi – tuttavia – c’erano. Non per lui, ovviamente ma – radiofonicamente parlando – per l’impegno che chiedevo. Sarei riuscita a convincerlo?
Abbiamo pensato a te per la conduzione de il Giornale della Sera, ce l’avevo fatta.
Ero riuscita a tirar fuori quel nome, che per noi della radio è così importante e pieno di significato.
La fine di questa breve storia la potete ascoltare da lunedì al venerdì dalle 19.00.
Il Giornale della Sera è tornato ma con una voce nuova.
Bassa, pacata, cortese ma anche ferma e consapevole.
La voce è quella di Francesco Certo e non poteva che essere meravigliosa.

di Alessandra Mammoliti