Milazzo: condannato l’ex sindaco Carmelo Pino, in lizza per le Regionali

Carmelo Pino

Carmelo Pino

Un anno e quattro mesi di reclusione e interdizione dai pubblici uffici per concorso in abuso d’ufficio, per Carmelo Pino, ex sindaco di Milazzo per il Pd, adesso candidato con Fratelli d’Italia alle prossime regionali. Dovrà anche pagare 10 mila euro all’architetto Giuseppe Bonarrigo danneggiato dalla nomina di Santi Romagnolo voluta da Pino. Una nomina illegittima quella del dirigente Romagnolo, così ha stabilito il tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto in primo grado. Nel 2010 era diventato sindaco col sostegno del centrosinistra, e del Partito democratico. Era stato lui a far saltare le primarie del Pd per le scorse elezioni, imponendo la sua candidatura, prima di passare al centrodestra.