Catania, muore mentre nuota in piscina

È un ingegnere russo di 31 anni l’uomo che, in circostanze ancora da chiarire, è morto mentre nuotava nella piscina della Palestra Virgin a Catania. Sono intervenuti i carabinieri e la magistratura ha disposto l’autopsia. In bocca alla vittima sono state trovate tracce di sangue. Si sospetta che la morte sia stata causata da una embolia. Secondo le prime ricostruzioni, il 31enne si sarebbe sentito male in acqua durante una lezione di acquafitness. In attesa dell’arrivo dell’ambulanza, gli sarebbero stati dati i primi soccorsi. Tutto inutile perché il ragazzo è deceduto prima dell’arrivo dei sanitari.