Radiofonicamente parlando – Avere ventanni

RS_logo 2013 tondo-scritta-colore (1) (3)
Il pezzo di Davide suona a pieno respiro in redazione. Roberto è in registrazione a lavorare, con lui è sempre facile parlare, anche quando ha la faccia seria, mi fa venire da ridere perché è davvero un bravo ragazzo, un ragazzo di cuore.
Come Davide Pedelì, che qui chiamiamo Peddy, lui conosce la musica e conosce il modo di farla suonare al momento giusto.
Poi c’è quel dissident di Gregorio, che ha una coscienza e una consapevolezza incredibile. Lui è il preciso.
Il cinico. Mi piace, perché se sei cinico significa che lasci sempre uno spiraglio aperto.
Come Fabio, Fabio Fonfi Trentafonfi. L’amico, il saccente, la persona con più gusto e spirito che questa radio avesse mai potuto trovare.
Come Vittorio, sagace, brillante, osservatore. Non è pazzo, è un fottuto genio. Ma per fortuna questa cosa l’abbiamo capita in pochi. Come Inferrera, l’uomo che cerca certezze, se solo capisse che è bellissimo – radiofonicamente parlando – avere ventanni.
La nuova stagione sta arrivando.
Stay Tuned, Stay RadioStreet!