Palermo, atto vandalico contro il busto di Giovanni Falcone allo Zen

(foto Repubblica Palermo)

(foto Repubblica Palermo)

Ignoti hanno distrutto il busto raffigurate il giudice Falcone posto di fronte la scuola intitolata a lui e a Paolo Borsellino. Staccata la testa, lanciata contro una finestra, mentre il resto della scultura è stata utilizzata come ariete per tentare di sfondare il portone di ingresso dell’istituto. Già nel 2012 il busto fu oggetto di un atto vandalico, con diversi scarabocchi e la rottura del naso.