Mancato bando per le attività estive nella cittadella fieristica: è polemica tra Comune e Autorità Portuale

L'assessore Sebastiano Pino

L’assessore Sebastiano Pino

Dopo l’annuncio del commissario dell’Authority, Antonino De Simone, che ha affermato come l’ente da lui guidato non abbia bandito la gara per l’affidamento estivo dell’area a causa del mancato accordo con l’amministrazione comunale, arriva la replica degli assessori alla Cultura, Federico Alagna, e alle Politiche del mare, Sebastiano Pino. I due, in una nota, affermano che avevano dato la disponibilità a lavorare insieme al bando, ma con alcune modifiche, in parte accettate e in parte no. Nodo della questione la predisposizione di un bando a firma congiunta, alla luce della contestazione della titolarità attualmente in corso. “Dispiace – dichiarano Alagna e Pino – che alla fine, come abbiamo appreso dagli organi di informazione, l’Autorità Portuale abbia deciso di non procedere all’emanazione del bando, ma per amore di verità deve essere chiaro alla città che tale scelta non può in alcun modo essere addebitata alla nostra Amministrazione”. Gli assessori hanno inoltre affermato come l’Autorità Portuale avrebbe potuto procedere all’emanazione del bando in autonomia e che tale ipotesi era stata loro prospettata.