Beni per quasi 30 milioni di euro confiscati all’imprenditore Salvatore Santalucia

tribunale_messinaIl provvedimento è stato siglato dal Tribunale di Messina. Per Santalucia, noto imprenditore originario di Roccella Valdemone emessa anche la misura restrittiva dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. Coinvolto nella varie inchieste sul clan barcellonese, Santalucia, secondo anche le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Carmelo Bisognano, sarebbe una delle figure di collegamento tra le cosche catanesi e del Longano. Il decreto di confisca riguarda quattro sue società, una ventina di automezzi, oltre 300 terreni e numerosi rapporti bancari e assicurativi.