Inchiesta Mare Monstrum, Sergio La Cava si dimette da vice presidente della Caronte&Tourist Isole Minori

Sergio La Cava

Sergio La Cava

La Cava è indagato nell’ambito dell’indagine della Procura di Palermo sul cosiddetto “Sistema Trapani”, che ha acceso i riflettori su presunti rapporti illeciti tra l’armatore Ettore Morace (attualmente in stato di arresto) e la classe politica, allo scopo di favorire di fatto il monopolio di Liberty Lines per quanto riguarda la navigazione veloce verso le isole minori siciliane. Nello specifico, La Cava è accusato di aver attuato un piano di dossieraggio contro Morace, avvalendosi della collaborazione del luogotenente dei Carabinieri, Orazio Gisabella.

“Il ‘dossieraggio’ – recita una nota della Caronte&Tourist – che ha ufficializzato le dimissioni di La Cava – sarebbe esclusivamente conseguenza di comportamenti dettati da ragioni personali tenuti peraltro da un terzo che, pur se socio storico della Caronte & Tourist, ha una storia imprenditoriale anche autonoma, caratterizzata, legittimamente quanto ovviamente, da ampi margini di autodeterminazione professionale e personale. In questo senso il gruppo C&T non può che prendere atto, con rammarico, della decisione del dott. Sergio La Cava di dimettersi dalle cariche sociali in atto detenute, comprendendone le esigenze difensive, nella certezza che un gesto siffatto contribuirà a chiarire al meglio la sua posizione riguardo agli addebiti mossigli.”