Morte al Papardo di Paolo Currò, sette medici indagati

PAPARDODopo l’esposto del figlio, la Procura ha aperto un fascicolo sulla morte del 76enne, avvenuta lunedì scorso nel reparto di Rianimazione. Il sostituto procuratore Antonella Fradà ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche del caso, ordinato l’autopsia sul corpo di Currò e iscritto sul registro degli indagati i sette medici che lo hanno avuto in cura. Per loro l’ipotesi di reato è omicidio colposo. Paolo Currò era stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Papardo lo scorso 12 aprile. Secondo la denuncia presentata dal figlio, gli era stata diagnosticata una polmonite ed era stato ricoverato nel reparto di Pneumologia. Il 30 aprile le sue condizioni si sono aggravate, tali da richiedere il trasferimento in Rianimazione, dove è morto l’8 maggio.