Presentati i risultati dell’OpenGov Hackathon

decola_arrigoA illustrarli l’assessore all’Innovazione tecnologica, Sergio De Cola, e il responsabile Startup Messina, Giuseppe Arrigo. L’OpenGov Hackathon si è svolto nello scorso mese di marzo, durante i lavori della prima Settimana dell’Amministrazione Aperta, iniziativa nazionale a cui ha aderito il Comune di Messina. Organizzato con il sostegno di AMAM, IDS & Unitelm e keedra.com, hanno partecipato esperti di diversi settori dell’informatica che si sono impegnati nella realizzazione di servizi telematici indicati dall’Amministrazione comunale, utili a favorire la trasparenza dell’attività istituzionale e la partecipazione dei cittadini al processo decisionale. Sono state illustrate le funzionalità degli strumenti informatici realizzati durante i lavori e sono stati ufficializzati i nomi dei vincitori dell’Hackathon: ShellShock per OpenAgenda, con un team di studenti algerini dell’Università di Messina (specialistica in ingegneria); Develoraptors per Data Hacking, ragazzi del Fablab di Messina, e Coffee Break (premio speciale), per aver completato la traccia in modo comunque creativo. Nel corso della seconda fase, su cinque tracce originali una è stata cestinata, e due rimanevano da completare, PA Q&A e Advocacy Monitor. Per la qualità del lavoro svolto e l’attenzione ai particolari si sono distinti, invece, Pro Stam (rebranding del team algerino con un ragazzo in meno); per PA Q&A Develoraptors; per Advocacy Monitor Organizzatori (oltre al Comune), Startup Messina e Parliament Watch Italia.