Il Comune partecipa al nuovo bando per l’accoglienza di minori stranieri non accompagnati

Il sindaco Renato Accorinti e l'assessora alle politiche sociali Nina Santisi

Il sindaco Renato Accorinti e l’assessora alle politiche sociali Nina Santisi

Dopo aver ottenuto il finanziamento per l’accoglienza di 71 soggetti vulnerabili, l’amministrazione ha partecipando al bando del Ministero dell’Interno per il sistema Sprar, presentando una nuova proposta progettuale per accogliere 37 minori non accompagnati. “L’eventuale autorizzazione – recita una nota diramata dall’ufficio stampa del Comune – consentirà la creazione di strutture di seconda accoglienza, di piccole dimensioni, luoghi dove i minori ‘in movimento’ possano realizzare, da protagonisti attivi, il loro progetto migratorio. Ciò consentirà alla città – conclude il comunicato – di completare l’offerta dei servizi di accoglienza e protezione, adeguandoli ulteriormente agli standard di qualità e di potersi confrontare, in modo autorevole, con il sistema Europa”.