Raffaele Lombardo condannato per voto di scambio ma assolto dall’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa

lombardoNel 2014 l’ex governatore fu condannato a 6 anni e 8 mesi di reclusione, con l’aggravante di aver stretto patti con la mafia catanese per ottenere voti, ma, a distanza di tre anni, la Corte d’Appello di Catania ha smontato parzialmente la teoria della Procura, riducendo notevolmente il verdetto di primo grado e condannando Lombardo a due anni per voto di scambio. La pena è stata sospesa; revocata anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, con la sanzione accessoria decurtata in sospensione per due anni e ineleggibilità per sette.