Caso Manca, condannata Monica Mileti

attiliomanca2La donna, accusata di aver venduto la dose fatale di eroina che provocò la morte nel 2004 dell’urologo barcellonese, è stata condannata dal Tribunale di Viterbo a 5 anni e 4 mesi di reclusione, una pena superiore di quella richiesta dall’accusa. Confermata dunque la tesi del procuratore capo della città laziale, Paolo Auriemma, che ha affermato come Attilio Manca fosse “uno sporadico assuntore di sostanze stupefacenti e che ogni altra ricostruzione della vicenda è mera fantasia”. La famiglia Manca si batte da anni sostenendo che l’urologo sia stato ucciso dalla mafia poiché pochi mesi prima aveva operato alla prostata a Marsiglia l’allora boss latitante di Cosa Nostra, Bernardo Provenzano.