Inchiesta sulle presunte gare truccate, la nota dell’Acr Messina

Il presidente del Messina, Franco Proto

Il presidente del Messina, Franco Proto

La società del presidente Franco Proto, in seguito alle notizie diffuse sull’inchiesta della Procura su presunte gare truccate dell’Acr nella stagione 2015/2016, che vedono coinvolto anche l’ex allenatore Arturo Di Napoli, ha diramato un comunicato stampa nel quale esprime la massima fiducia nella giustizia e che in ogni caso sarebbe parte offesa in un eventuale procedimento penale. Di seguito la nota integrale:

“A.C.R. Messina, in relazione alle notizie di stampa pubblicate oggi circa sviluppi dell’indagine riguardante il calcioscommesse nella stagione sportiva 2015/2016, esprime massima fiducia nell’attività degli investigatori e della giustizia. Questa società opera nel pieno rispetto dei principi di legalità e lealtà sportiva e auspica che si possa fare presto chiarezza. A.C.R. Messina – che è parte offesa in un eventuale procedimento penale – si tutelerà esercitando ogni azione necessaria a difesa del proprio nome e prestigio.”