Palermo: in centinaia alla fiaccolata per Marcello Cimino, il clochard arso vivo

Giuseppe Pecoraro dopo il suo arresto

Giuseppe Pecoraro dopo il suo arresto

Il corteo è partito da Piazza Cappuccini fino ad arrivare sul luogo del delitto. A parteciparvi i volontari e i frati del centro di accoglienza frequentato da Cimino, la gente del quartiere e gli amici della vittima. Intanto, gli inquirenti, dopo aver arrestato l’assassino, Giuseppe Pecoraro, che ha confessato di aver agito in preda a un raptus di gelosia, hanno praticamente ricostruito gli ultimi giorni di vita di Cimino. Oltre ad aver accertato che in precedenza vi fu anche un violento litigio tra i due, proprio il giorno dell’omicidio hanno pranzato insieme.