G7 a Taormina, il sindaco Giardina denuncia il ritardo nell’avvio dei lavori

Eligio-GiardinaNonostante i fondi messi a disposizione, precisamente 45 milioni di euro tra cui 30 per l’evento in sé e 15 milioni per le infrastrutture, i cantieri sono tutti fermi. Questa la lamentela del primo cittadino di Taormina Eligio Giardina che mette in guardia dall’enorme fallimento che vedrà protagonista l’Italia tutta se i lavori non partiranno e saranno conclusi entro l’inizio del summit internazionali che ospiterà Capi di Stato e di Governo delle maggiori potenze mondiali il 26 e il 27 maggio.