A causare la tragedia della nave Sansovino una sostanza velenosa

sansovino1A rivelarlo la Repubblica Palermo con un articolo di Manuela Modica. Nel corso della bonifica effettuata da una società specializzata in rischi ambientali, avvenuta una settimana fa sul luogo della tragedia dello scorso 29 novembre, sarebbe stata scoperta la presenza di una melma inquinante e velenosa che avrebbe danneggiato il sistema di areazione non lasciando scampo ai tre marittimi Santo Parisi, Gaetano D’Ambra e Christian Micalizzi, morti per le esalazioni respirate.