Trapani, maxi sequestro di oltre 5 milioni di euro a due imprenditori

DIAMarco Giovanni ed Enrico Maria Adamo, padre e figlio di 71 e 42 anni, sono stati raggiunti dal decreto di sequestro dell’intero patrimonio, scaturito dal provvedimento emesso dalla Procura trapanese, d’intesa con la Dda di Palermo. Dalle indagini svolte dalla Dia è emerso che gli imprenditori avrebbero usato metodi mafiosi nei confronti delle aziende concorrenti, perpetuando rapporti con i clan mafiosi di Cosa Nostra e potendo contare sull’appoggio del boss latitante Matteo Messina Denaro. I beni sequestrati, dal valore complessivo di oltre 5 milioni di euro, riguardano appartamenti, terreni, conti bancari, automezzi, un’imbarcazione da diporto e tre aziende.