Nuovamente in protesta a Palazzo Zanca i dipendenti di MessinAmbiente

(foto letteraemme.it)

(foto letteraemme.it)

I lavoratori, alcuni dei quali si sono incatenati, sono tornati a chiedere a gran voce una sessione straordinaria del consiglio per discutere del loro futuro, lamentando come sia incerto in vista dell’udienza per il fallimento della società e con ancora troppe nubi per quanto riguarda la costituzione di Messina Servizi Bene Comune. Con le dimissioni dell’assessore al Bilancio, Luca Eller, che aveva redatto un concordato per spalmare in tre anni i 30 milioni chiesti dall’Agenzia delle Entrate, i rappresentanti sindacali dei dipendenti si dicono ancor di più preoccupati e auspicano che le ultime vicende politiche non influiscano sulla decisione del Tribunale.