Vittorio Emanuele, CMdB contro il licenziamento di Bruschetta e Renzo

giovanni renzoIn una nota Cambiamo Messina dal Basso interviene sulla decisione del neo commissario dell’Ente Teatro, Salvatore Jervolino, che, nell’ambito di una politica di tagli e risparmi, ha revocato gli incarichi ai direttori artistici Ninni Bruschetta e Giovanni Renzo. “Non capiamo come la situazione debitoria del teatro pubblico cittadino – si legge nel comunicato – possa essere principalmente imputata allo sforzo creativo di Giovanni Renzo e Ninni Bruschetta il cui costante e faticoso lavoro ha assicurato anzi per due anni l’organizzazione di cartelloni prestigiosi, di forte richiamo sul pubblico e in grado di garantire all’ente sicure entrate”. Secondo il movimento “non è infatti accettabile che si faccia passare un’idea di efficienza amministrativa esclusivamente legata ai bilanci in attivo derivanti dagli incassi degli spettacoli. Si rischia cosi di trasformare i teatri pubblici in puri contenitori di eventi ‘di cassetta’, penalizzando quelle produzioni di qualità che non arrivano immediatamente a soddisfare i gusti del grande pubblico”. Nel ringraziare i due ormai ex direttori artistici Cambiamo Messina dal Basso afferma di non avere pregiudizi verso lo spettacolo popolare e verso i grandi successi commerciali: “Crediamo soltanto – specifica – che la funzione primaria di un’istituzione culturale debba essere quella di educare il gusto affiancando alle iniziative più popolari proposte che altrimenti avrebbero ben poche possibilità di incontrare il pubblico”.