Sarà celebrato con il rito abbreviato il processo per la morte di Lorena Mangano

lorenamanganoE’ quanto stabilito dal giudice Salvatore Mastroeni nel corso dell’udienza preliminare del procedimento per la tragica scomparsa della ragazza di Capo d’Orlando, morta lo scorso mese di giugno in via Garibaldi dopo un violento scontro con l’auto guidata da Gaetano Forestieri, durante, secondo le ipotesi dell’accusa, di una folle corsa automobilistica con Giovanni Gugliandolo, il secondo imputato. Si sono costituiti parte civile i genitori e i fratelli di Lorena, i tre giovani che si trovavano a bordo della sua auto e rimasti feriti, nonché l’Associazione Familiari Vittime della Strada.