Frana sulla A18 a Letojanni, dieci indagati

23 novembre 2016 Cronaca Politica Provincia
#a18
#avvisi di garanzia
#frana
#letojanni
Il procuratore aggiunto Giovannella Scaminaci nel corso della conferenza stampa in Procura (foto di Enrico Di Giacomo)

Il procuratore aggiunto Giovannella Scaminaci nel corso della conferenza stampa in Procura (foto di Enrico Di Giacomo)

Il sostituto procuratore Anna Maria Arena, nell’ambito dell’indagine sul crollo di un versante collinare di Letojanni, franato nell’ottobre 2015 sulla Messina-Catania ha emesso dieci avvisi di garanzia con le ipotesi di reato, a vario titolo, di disastro ambientale e falso ideologico. Secondo la Procura, a provocare la frana è stato lo smistamento illegale delle acque bianche di un residence e di alcune abitazioni indipendenti che sovrastano la collina, nonché le mancate prescrizioni da parte del Cas e del Comune di Letojanni. Tra gli indagati, oltre ai titolari dei residence e delle abitazioni private, il sindaco di Letojanni, Alessandro Costa, il capo dell’ufficio tecnico del Comune, Carmelo Campailla e i dirigenti del Cas, Antonino Pirrone e Gaspare Sceusa.