Stragi del 1992, chiesto il rinvio a giudizio per Matteo Messina Denaro

Mafia, polizia presenta nuovo identikit boss latitante DenaroLa procura di Caltanissetta chiede il processo per il latitante numero uno di Cosa Nostra per quanto riguarda gli attentati di Capaci e via D’Amelio. Secondo le testimonianze di vari pentiti, Messina Denaro fu tra i mandanti delle stragi in cui morirono i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e fu, tra l’altro, personalmente scelto da Totò Riina per organizzare ed eseguire un attentato a Falcone a Roma, progetto poi non attuato.