Pensionato rapinato ed ucciso, 30 anni di reclusione per l’aggressore

castorinaLa sentenza è stata disposta dal gup Daniela Urbani. I fatti risalgono a luglio 2015, quando il 29enne Gesualdo Castorina, aveva letteralmente abbindolato la sua vittima dopo averla conosciuta e averle fatto credere che, tra loro, stesse nascendo un intimo rapporto di amicizia. Una volta giunti nell’appartamento del pensionato, Castorina fu scoperto nel tentativo di furto e colpì più volte al capo l’anziano lasciandolo agonizzante a terra, per poi fuggire. L’uomo morì due mesi dopo per le gravi ferite riportate.