Esclusi dal Patto per la Sicilia, tre comuni dei Nebrodi ricorrono al Tar

Rosario Crocetta (foto di Enrico Di Giacomo)

Rosario Crocetta (foto di Enrico Di Giacomo)

Si tratta di Longi, Capri Leone e San Salvatore di Fitalia: secondo le rispettive amministrazioni il Patto per la Sicilia firmato dal premier Renzi e dal governatore Crocetta, che prevede interventi per oltre 5 miliardi di euro, con l’esclusione dei progetti nelle tre località non avrebbe rispettato i criteri nella ripartizione prevista. Nel Patto, infatti, è prevista la copertura di almeno un progetto per ogni comune siciliano.