Due pescherecci di Mazara trattenuti dalle autorità tunisine

aliseoRischio di incidente diplomatico tra Italia e Tunisia a causa del fermo di due pescherecci, l’Aliseo e l’Amaltea, bloccato dalle autorità doganali tunisine. Il fermo è stato contestato dall’ambasciatore italiano a Tunisi, Raimondo De Cardona, dall’assessore regionale con delega alla pesca Antonello Cracolici e dal presidente del Distretto della Pesca siciliano Giovanni Tumbiolo. Dopo aver contattato il Ministro della Pesca tunisino, la situazione si è risolta, con il rilascio delle due imbarcazioni, che hanno fatto rientro a Mazara.