Servizi sociali, i Revisori dei conti bocciano le continue proroghe

PALAZZO ZANCAE’ il metodo ormai principale per tenere in piedi il settore, quello delle proroghe di affidamento che deve fare i conti con l’atavica aridità delle casse comunali, ma adesso arriva il netto parere contrario dei Revisori di Palazzo Zanca. Secondo il Collegio, infatti, l’uso sistematico di proroghe “costituisce di per sé un’anomalie”, frutto di una “mancata organizzazione del Dipartimento”. La commissione Bilancio ha convocato un’apposita seduta per discutere dei rilievi mossi dai Revisori.