Sequestro milionario a Taormina, arrestati in quattro per riciclaggio di denaro

guardia di finanzaI provvedimenti sono stati applicati in seguito all’operazione Bella Vita, eseguita dagli agenti della Guardia di Finanza sotto disposizione del Gip Monica Marino su richiesta del sostituto procuratore Francesco Massara. L’intervento ha portato al sequestro di un patrimonio da più di due milioni di euro che comprendeva un noto hotel a 5 stelle di Taormina, un ristorante altrettanto importante, quattro immobili più diversi conti correnti e polizze assicurative, oltre che altre quote societarie. I destinatari del fermo sono l’imprenditore Angelo Mulè, già ricercato in Svizzera per bancarotta fraudolenta, Antonio Nicita, Patrizia Tretti e Rocco Frisone.