I sindacati non condividono il piano di recupero delo Policlinico e minacciano lo sciopero

Il piano di rientro dell’azienda, che dovrebbe consentire di ripianare il deficit di 22 milioni di euro, prevede il taglio di oltre duecento posti letto a fronte di un aumento delle spese contrattuali per i dipendenti di solo il 7%. L’imminente scadenza dei contratti a tempo determinato, ridschia intanto di compromettere molti posti di lavoro. I sindacati hanno già annunciato lo stato di agitazione al prefetto Alecci. Anche il personale potrebbe decidere per lo sciopero.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*