Inchiesta MessinAmbiente, chiesto il rinvio a giudizio per i cinque indagati

12 aprile 2016 Cronaca Politica
#messinambiente
#processo
#tangenti
Armando Di Maria

Armando Di Maria

La richiesta di rinvio a giudizio è stata avanzata e ottenuta dal pm Stefania La Rosa, che ha lavorato all’indagine con il coordinamento dell’aggiunto Sebastiano Ardita. Cinque le persone indagate: l’ex commissario liquidatore di MessinAmbiente Armando Di Maria, il responsabile amministrativo Antonino Inferrera, gli imprenditori Marcello Di Vincenzo,  Francesco Gentiluomo e il broker Antonio Buttino. Secondo l’indagine, sfociata lo scorso 11 novembre con gli arresti, tra il 2009 e il 2013 vi sarebbero stati degli affidamenti privati da parte di MessinAmbiente a società vicine a Inferrera, dietro compenso di tangenti. L’udienza preliminare si terrà il 27 aprile